DLGS 231/01 – Responsabilità amministrativa delle società e modelli di gestione.

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’art. 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300” ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento la responsabilità in sede penale degli enti, che si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto illecito, a “vantaggio dell’organizzazione”, o anche solamente “nell’interesse dell’organizzazione”, senza che ne sia ancora derivato necessariamente un vantaggio concreto.

Attraverso la sua  rete di consulenti il  GRUPPO LEN sostiene società ed enti che vogliono dotarsi di un modello organizzativo 231 offrendo i seguenti servizi:

  • analisi della struttura organizzativa aziendale per l’identificazione e valutazione dei rischi e dei possibili interventi migliorativi;
  • assistenza nella fase di start-up progettuale e predisposizione del Modello 231 e del Codice etico, in base ai risultati ottenuti nella fase di audit;
  • formazione del personale per garantire la corretta comprensione e applicazione del modello;
  • monitoraggio dei risultati e aggiornamento del modello in base al mutare delle relative norme o delle necessità aziendali;
  • attività di assistenza nell’attuazione del Modello e supporto nel funzionamento dell’Organismo di Vigilanza

Analisi e comprensione degli incidenti mancati: conoscere gli incidenti per migliorare la consapevolezza e la percezione dei rischi.

Gli infortuni sul lavoro rappresentano un costo troppo alto, insostenibile, sia in termini di sofferenza e di vite che in termini di costi sociali (il volume complessivo di questi costi ammonta ad una cifra pari a circa il 3% del nostro prodotto interno lordo) ed è necessario più che mai sondare ed applicare tutte le misure di prevenzione attuabili nei luoghi di lavoro. Spesso sono proprio gli incidenti e i “quasi incidenti”,  a rappresentare una miniera di informazioni vitale per la prevenzione degli infortuni nelle aziende.  I consulenti del GRUPPO LEN attraverso esperienza e conoscenza maturata in azienda, riescono a definire con attenzione e precisione tutti i punti critici di controllo normati.

Attraverso un’idonea gestione dei dati e delle informazioni è possibile ricavare precise e puntuali indicazioni sugli interventi migliorativi e necessari per ridurre gli infortuni, e implementare l’attività imprenditoriale.

 

Convegno nazionale Sistemi di Gestione Sicurezza sul Lavoro

Convegno Adifer Parma

Bando ISI Inail 2013: finanziamenti a fondo perduto alle imprese per investire nella salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Il Gruppo Len assiste sostiene e supporta le Imprese nell’accesso al “Bando ISI INAIL 2013 – Incentivi Sicurezza” che intendono investire per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

L’Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Len è in grado di analizzare e progettare la sicurezza per la tua azienda, sostenendoti nella presentazione della richiesta del finanziamento.

Questo bando, vuole agevolare le aziende per:

  • progetti di investimento;
  • l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996, non a norma;

La presentazione delle domande avverrà con modalità “valutativa a sportello” secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino all’esaurimento delle risorse disponibili (dotazione finanziaria pari a 307 milioni di Euro).
Condizione indispensabile per poter accedere al bando è il superamento di un punteggio soglia che potrà essere verificato online sul sito dell’INAIL che verrà aperto dal 21 gennaio 2014.
L’agevolazione ottenibile è costituita da un contributo a fondo perduto pari al 65% dei costi ammissibili sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto. In ogni caso, il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000,00.

Il modello standardizzato, per essere più vicini alle esigenze delle aziende

Il Gruppo LEN fornisce consulenza alle aziende per la redazione e la valutazione del rischio in azienda, in base alle procedure standardizzate, con le quali il legislatore ha cercato di facilitare il compito del datore di lavoro.

 Lo scopo è quello di rendere efficace la norme, sollevando l’impresa da ogni problema legato a tecnicismi burocratici che di fatto portano a disattendere le regole sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro.  

LEN assiste l’azienda attraverso una compilazione guidata delle quattro macro aree per l’ analisi del rischio che compongono la valutazione:

– descrizione dell’azienda;

– identificazione dei pericoli presenti in azienda;

– valutazione dei rischi associati e individuazione delle misure di prevenzione e protezione attuate;

– definizione del programma di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza.

 

LEN e GO SAFE: LA SOLUZIONE PER GLI ADEMPIMENTI E IL LORO MONITORAGGIO IN MATERIA DI OBBLIGHI SULLA SALUTE E LA SICUREZZA IN AZIENDA

Dall’esperienza del Gruppo LEN in materia di consulenza e formazione aziendale, nasce GO SAFE, un sistema di pianificazione e gestione degli adempimenti formativi obbligatori e delle scadenze, in materia di sicurezza,  come PLANNING MANAGEMENT SYSTEM; un software in grado di assistere le aziende nelle osservanze e nel monitoraggio della formazione obbligatoria di tutti i dipendenti, così come previsto dal D.lgs. n. 81/2008.

Il sistema rappresenta un luogo digitale, dove archiviare e rendere disponibili tutte le informazioni di ogni lavoratore, rispetto agli obblighi di legge, certificando e aggiornando tutta la formazione rispetto alla normativa vigente, per il ruolo rivestito in azienda, e creando  per ognuno, un SECURITY CURRICULUM.

LEN, UN GRANDE ALLEATO DELLE AZIENDE IN MATERIA DI OBBLIGHI SULLA SICUREZZA

LEN con la sua pluriennale esperienza in ambito Salute e Sicurezza  nei luoghi di lavoro, riesce a fornire adeguata consulenza per

  • Individuare e valutare tutti i fattori di rischio presenti in azienda
  • Individuare le relative misure di sicurezza da adottare in relazione agli ambienti di lavoro, al personale e alla specificità dei processi
  • Elaborare  le prassi per l’attuazione di misure di prevenzione e protezione, verificandone l’efficacia
  • Elaborare le procedure di sicurezza per le specifiche attività aziendali, che siano queste svolte in modo individuale o collettivo,
  • Organizzare i programmi di formazione e informazione, generica o specifica per i lavoratori,
  • Organizzare la riunione periodica prevista dall’art. 35, D.lgs. n. 81/2008
  • Promuovere l’informazione ai lavoratori sui rischi, sulle misure di prevenzione, e sulle procedure individuate da adottare nelle prassi comuni di lavoro.

In questa maniera LEN, diventa il migliore alleato delle aziende, in ambito Salute e Sicurezza.

LEN E GLI OBIETTIVI GENERALI DELLA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI APPRENDISTI

LEN è in grado di individuare gli obiettivi del modulo “sicurezza sul lavoro” esterno all’impresa, contenuti nel Piano Formativo individuale degli apprendisti, in maniera chiara e specifica, rispetto all’obiettivo principale della normativa sulla sicurezza, che è quello di sensibilizzare il giovane lavoratore.

Obiettivo precipuo della normativa, è sviluppare la partecipazione attiva degli apprendisti in materia di prevenzione: prioritario è sicuramente far crescere la consapevolezza dei rischi presenti sui luoghi di lavoro e dell’utilità di adottare tecniche e misure di prevenzione adeguate.

LEN contribuisce con i suoi corsi specifici per gli apprendisti, alla Educazione e alla Promozione della salute e tutela nell’ambiente di lavoro.

Attraverso:

  1. Individuazione dei diritti e dei doveri dell’apprendista,  sanciti dalla legge
  2. Valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro
  3. Riconoscimento dei soggetti di riferimento che agiscono all’interno del sistema impresa (Datore di lavoro, Medico Competente, Rappresentante dei lavoratori,…), in virtù del modello partecipativo previsto dal D.lgs. n. 81/2008

Obiettivo principale è quindi quello di rendere consapevole l’apprendista dei diritti e dei doveri che la legge gli riconosce. L’apprendista diventa un soggetto attivo, per cui il coinvolgimento lo spinge a trovare quali sono i problemi, e a tirar fuori e a recepire il rischio e che cos’è il pericolo cercando di percepire quali sono i momenti in cui, anche per autodifesa propria, il lavoratore  deve cominciare a comprendere che una precisa situazione ha effettivamente valenza di rischio.

LEN E LE OPPORTUNITA’ DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER LE AZIENDE

LEN propone diverse opportunità per le aziende in ambito  formazione obbligatoria degli apprendisti in materia dì igiene salute e sicurezza nei luoghi dì lavoro

Il Gruppo LEN fornisce consulenza alle aziende che devono adempiere all’obbligo formativo per gli Apprendisti. In particolare, LEN è in grado di indirizzare le aziende verso le opportunità più interessanti presenti nel panorama della formazione obbligatoria, che possono consistere nel riconoscimento di Voucher Regionali per la formazione gratuita e/o verso la Formazione finanziata dai Fondi Interprofessionali Aziendali, attraverso l’iscrizione, la progettazione e la pianificazione di percorsi individuali studiati appositamente per le esigenze formative delle singole aziende.

LEN E LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI APPRENDISTI IN MATERIA DÌ IGIENE SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DÌ LAVORO.

Il Network di LEN ha maturato notevole esperienza nel delicatissimo ruolo che caratterizza la formazione degli Apprendisti in materia di  Igiene Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro.

Un momento formativo così importante richiede molte cautele ed un grande

rigore tanto nel metodo che nei contenuti della formazione.

Per gli Apprendisti infatti, l’ingresso nel mondo del lavoro, rappresenta un tempo molto particolare, e la formazione in ambito sicurezza, disegna un passaggio fondamentale rispetto a quello che sarà il loro approccio con la prevenzione e il rispetto delle norme in materia di  Igiene Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, nel rispetto dell’ Accordo Stato-Regione del 21.12.2011 voluto a seguito dell’entrata in vigore del D.lgs. n.81/2008.

Il piano formativo obbligatorio per gli apprendisti, prevede la formazione in base al rischio dell’azienda di riferimento, da svolgere in aula e LEN è in grado di personalizzare il percorso, coinvolgendo gli apprendisti  con programmi adeguati e studiati sulla base delle esigenze che emergono in aula, rispetto alla giovane età dei discenti, in modo da poter avere la certezza di una crescita e sensibilizzazione reale e concreta, che rispetti i presupposti auspicati dalla legge.